aboutsummaryrefslogtreecommitdiff
path: root/it_IT.ISO8859-15/articles/new-users/article.xml
diff options
context:
space:
mode:
Diffstat (limited to 'it_IT.ISO8859-15/articles/new-users/article.xml')
-rw-r--r--it_IT.ISO8859-15/articles/new-users/article.xml170
1 files changed, 80 insertions, 90 deletions
diff --git a/it_IT.ISO8859-15/articles/new-users/article.xml b/it_IT.ISO8859-15/articles/new-users/article.xml
index e4cfb54492..ee0ed8b3cf 100644
--- a/it_IT.ISO8859-15/articles/new-users/article.xml
+++ b/it_IT.ISO8859-15/articles/new-users/article.xml
@@ -1,34 +1,26 @@
<?xml version="1.0" encoding="iso-8859-15"?>
-<!DOCTYPE article PUBLIC "-//FreeBSD//DTD DocBook XML V4.5-Based Extension//EN"
- "../../../share/xml/freebsd45.dtd">
-
+<!DOCTYPE article PUBLIC "-//FreeBSD//DTD DocBook XML V5.0-Based Extension//EN"
+ "../../../share/xml/freebsd50.dtd">
<!--
The FreeBSD Italian Documentation Project
$FreeBSD$
Original revision: 1.48
-->
-
-<article lang="it">
- <articleinfo>
- <title>Per chi è alle Prime Armi sia con FreeBSD che con
+<article xmlns="http://docbook.org/ns/docbook" xmlns:xlink="http://www.w3.org/1999/xlink" version="5.0" xml:lang="it">
+ <info><title>Per chi è alle Prime Armi sia con FreeBSD che con
&unix;</title>
+
<authorgroup>
- <author>
- <firstname>Annelise</firstname>
-
- <surname>Anderson</surname>
-
- <affiliation>
+ <author><personname><firstname>Annelise</firstname><surname>Anderson</surname></personname><affiliation>
<address><email>andrsn@andrsn.stanford.edu</email></address>
- </affiliation>
- </author>
+ </affiliation></author>
</authorgroup>
<pubdate>15 Agosto 1997</pubdate>
- <legalnotice id="trademarks" role="trademarks">
+ <legalnotice xml:id="trademarks" role="trademarks">
&tm-attrib.freebsd;
&tm-attrib.ibm;
&tm-attrib.microsoft;
@@ -50,20 +42,20 @@
&trans.it.max;
</abstract>
- </articleinfo>
+ </info>
<sect1>
<title>Entrare ed Uscire dal Sistema</title>
<para>Entra (quando vedi <prompt>login:</prompt>) come l'utente che
hai creato durante l'installazione oppure come
- <username>root</username>. (La tua installazione di FreeBSD dovrebbe
- già avere un account di <username>root</username>; che può
+ <systemitem class="username">root</systemitem>. (La tua installazione di FreeBSD dovrebbe
+ già avere un account di <systemitem class="username">root</systemitem>; che può
andare ovunque e fare qualsiasi cosa, anche cancellare file essenziali,
perciò stai attento!) I simboli &prompt.user; e &prompt.root;
che incontrerai più avanti simboleggiano il prompt (i tuoi
potrebbero essere differenti), dove &prompt.user; indica un utente
- ordinario e &prompt.root; indica <username>root</username>.</para>
+ ordinario e &prompt.root; indica <systemitem class="username">root</systemitem>.</para>
<para>Per uscire (e ritrovarsi con un nuovo prompt <prompt>login:</prompt>)
scrivi</para>
@@ -107,7 +99,7 @@
<title>Aggiungere un Utente con Privilegi di Root</title>
<para>Se non hai creato un utente durante l'installazione e quindi
- sei entrato nel sistema come <username>root</username>, dovresti
+ sei entrato nel sistema come <systemitem class="username">root</systemitem>, dovresti
probabilmente crearne uno ora tramite</para>
<informalexample>
@@ -122,44 +114,44 @@
<filename>/etc/adduser.conf</filename>, un file modificabile
successivamente a mano.</para>
- <para>Supponiamo che tu voglia creare l'utente <username>jack</username> di
+ <para>Supponiamo che tu voglia creare l'utente <systemitem class="username">jack</systemitem> di
nome reale <emphasis>Jack Benimble</emphasis>. Assegna a
- <username>jack</username> una password per ragioni di sicurezza (anche i
+ <systemitem class="username">jack</systemitem> una password per ragioni di sicurezza (anche i
bambini che gironzolano per casa potrebbero mettere le mani sulla
tastiera). Quando ti viene chiesto se vuoi invitare
- <username>jack</username> in un altro gruppo, digita
- <groupname>wheel</groupname></para>
+ <systemitem class="username">jack</systemitem> in un altro gruppo, digita
+ <systemitem class="groupname">wheel</systemitem></para>
<informalexample>
<screen>Login group is ``jack''. Invite jack into other groups: <userinput>wheel</userinput></screen>
</informalexample>
<para>Questo ti permetterà di entrare come l'utente
- <username>jack</username> e usare il comando &man.su.1;
- per diventare <username>root</username>. A quel punto non sarai
+ <systemitem class="username">jack</systemitem> e usare il comando &man.su.1;
+ per diventare <systemitem class="username">root</systemitem>. A quel punto non sarai
più preso in giro per essere entrato direttamente come
- <username>root</username>.</para>
+ <systemitem class="username">root</systemitem>.</para>
<para>Puoi uscire da <command>adduser</command> in qualsiasi momento
premendo <keycombo><keycap>Ctrl</keycap><keycap>C</keycap></keycombo>,
e alla fine avrai l'opportunità di approvare il nuovo utente oppure
premere <keycap>n</keycap> per non farlo. Potresti voler creare un
secondo utente cosicché quando andrai a modificare i file
- di <username>jack</username> avrai un'ancora di salvezza in caso qualcosa
+ di <systemitem class="username">jack</systemitem> avrai un'ancora di salvezza in caso qualcosa
vada male.</para>
<para>Una volta fatto questo, usa <command>exit</command> per tornare al
- prompt di login ed entrare come <username>jack</username>.
+ prompt di login ed entrare come <systemitem class="username">jack</systemitem>.
In generale è meglio cercare di lavorare da utente normale
in modo da non avere il potere&mdash;e il rischio&mdash;di
- <username>root</username>.</para>
+ <systemitem class="username">root</systemitem>.</para>
<para>Se hai già creato un utente e vuoi che quell'utente sia in
grado di usare <command>su</command> per diventare
- <username>root</username>, puoi entrare come <username>root</username> e
+ <systemitem class="username">root</systemitem>, puoi entrare come <systemitem class="username">root</systemitem> e
modificare il file <filename>/etc/group</filename>, aggiungendo
- <username>jack</username> alla prima linea (il gruppo
- <groupname>wheel</groupname>). Ma prima devi fare pratica con
+ <systemitem class="username">jack</systemitem> alla prima linea (il gruppo
+ <systemitem class="groupname">wheel</systemitem>). Ma prima devi fare pratica con
&man.vi.1;, l'editor di testo&mdash;oppure usa il più semplice
&man.ee.1;, installato sulle recenti versioni di FreeBSD.</para>
@@ -203,7 +195,7 @@
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command>ls <option>-F</option></command></term>
+ <term><command>ls -F</command></term>
<listitem>
<para>Ti mostra un elenco dei file contenuti nella directory ponendo
@@ -214,7 +206,7 @@
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command>ls <option>-l</option></command></term>
+ <term><command>ls -l</command></term>
<listitem>
<para>Mostra un elenco di file nel formato lungo&mdash;grandezza,
@@ -223,12 +215,12 @@
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command>ls <option>-a</option></command></term>
+ <term><command>ls -a</command></term>
<listitem>
<para>Mostra una lista dei file nascosti, cioè con un
<quote>punto</quote> davanti al nome, insieme agli altri.
- Se sei <username>root</username>, i file <quote>puntati</quote>
+ Se sei <systemitem class="username">root</systemitem>, i file <quote>puntati</quote>
vengono mostrati anche senza l'opzione <option>-a</option>.</para>
</listitem>
</varlistentry>
@@ -238,13 +230,13 @@
<listitem>
<para>Cambia la directory di lavoro. <command>cd
- <parameter>..</parameter></command> torna alla directory
+ ..</command> torna alla directory
superiore; nota lo spazio dopo <command>cd</command>. <command>cd
- <parameter>/usr/local</parameter></command> va nella directory
- specificata. <command>cd <parameter>~</parameter></command> va
+ /usr/local</command> va nella directory
+ specificata. <command>cd ~</command> va
nella directory home dell'utente collegato in quel
momento&mdash;per esempio, <filename>/usr/home/jack</filename>.
- Prova <command>cd <parameter>/cdrom</parameter></command>, e poi
+ Prova <command>cd /cdrom</command>, e poi
<command>ls</command>, per scoprire se il tuo CDROM è
montato e funziona.</para>
</listitem>
@@ -252,19 +244,19 @@
<varlistentry>
<term><command>view
- <replaceable>nomefile</replaceable></command></term>
+ nomefile</command></term>
<listitem>
<para>Mostra il contenuto del file (chiamato
<replaceable>nomefile</replaceable>) senza modificarlo.
Prova <command>view
- <parameter>/etc/fstab</parameter></command>.
+ /etc/fstab</command>.
Digita <command>:q</command> per uscire.</para>
</listitem>
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command>cat <replaceable>nomefile</replaceable></command></term>
+ <term><command>cat nomefile</command></term>
<listitem>
<para>Mostra <replaceable>nomefile</replaceable> sullo schermo.
@@ -275,9 +267,9 @@
<keycap>BlocScorr</keycap> per uscire dallo scorrimento. Potresti
provare <command>cat</command> con alcuni dei file
nascosti presenti nella tua directory home&mdash;<command>cat
- <parameter>.cshrc</parameter></command>, <command>cat
- <parameter>.login</parameter></command>, <command>cat
- <parameter>.profile</parameter></command>.</para>
+ .cshrc</command>, <command>cat
+ .login</command>, <command>cat
+ .profile</command>.</para>
</listitem>
</varlistentry>
</variablelist>
@@ -302,7 +294,7 @@
<variablelist>
<varlistentry>
<term><command>apropos
- <replaceable>testo</replaceable></command></term>
+ testo</command></term>
<listitem>
<para>Tutto ciò che contiene la stringa
@@ -313,12 +305,12 @@
<varlistentry>
<term><command>man
- <replaceable>testo</replaceable></command></term>
+ testo</command></term>
<listitem>
<para>Mostra la pagina man di <replaceable>testo</replaceable>,
la maggior risorsa di documentazione per i sistemi Un*x.
- <command>man <parameter>ls</parameter></command> ti dirà
+ <command>man ls</command> ti dirà
tutti i modi possibili per usare il comando <command>ls</command>.
Premi <keycap>Invio</keycap> per muoverti nel testo,
<keycombo><keycap>Ctrl</keycap><keycap>B</keycap></keycombo>
@@ -332,7 +324,7 @@
<varlistentry>
<term><command>which
- <replaceable>testo</replaceable></command></term>
+ testo</command></term>
<listitem>
<para>Ti dice dove si trova il comando
@@ -342,7 +334,7 @@
<varlistentry>
<term><command>locate
- <replaceable>testo</replaceable></command></term>
+ testo</command></term>
<listitem>
<para>Ti dice tutte le directory nei path dell'utente in cui si trova
@@ -352,7 +344,7 @@
<varlistentry>
<term><command>whatis
- <replaceable>testo</replaceable></command></term>
+ testo</command></term>
<listitem>
<para>Ti dice che cosa fa il comando
@@ -365,7 +357,7 @@
<varlistentry>
<term><command>whereis
- <replaceable>testo</replaceable></command></term>
+ testo</command></term>
<listitem>
<para>Trova il file <replaceable>testo</replaceable>, dandoti il suo
@@ -383,7 +375,7 @@
<command>script</command>. <command>more</command> ti permette
di leggere una pagina alla volta come in DOS, ad esempio, <command>ls -l |
more</command> oppure <command>more
- <replaceable>nomefile</replaceable></command>.
+ nomefile</command>.
<literal>*</literal> ha valore assoluto&mdash;per esempio, <command>ls
w*</command> mostra tutti i file che cominciano con
<literal>w</literal>.</para>
@@ -394,7 +386,7 @@
non sarà lasciata accesa per il fine settimana (usando FreeBSD),
può darsi che tu voglia usare i comandi per la manutenzione
giornaliera, settimanale, e mensile ogni tanto. Falli partire come
- <username>root</username> e lascia loro il tempo di finire il lavoro
+ <systemitem class="username">root</systemitem> e lascia loro il tempo di finire il lavoro
prima di farne partire un altro.</para>
<informalexample>
@@ -420,7 +412,7 @@
<para>Usare tali comandi fa parte dell'amministrazione di
sistema&mdash;e come utente singolo di un sistema &unix;,
sei tu l'amministratore del sistema. Praticamente l'unica cosa
- per la quale è necessario che tu sia <username>root</username>
+ per la quale è necessario che tu sia <systemitem class="username">root</systemitem>
è l'amministrazione. Queste responsabilità non vengono
trattate bene nemmeno in quei grossi libri su &unix;, che sembrano
dedicare troppo spazio all'uso dei menu nei windows manager. Potresti
@@ -438,7 +430,7 @@
<para>Per poter configurare il tuo sistema, devi modificare dei file. Molti
di questi saranno in <filename>/etc</filename>; e avrai bisogno
- del comando <command>su</command> per diventare <username>root</username>
+ del comando <command>su</command> per diventare <systemitem class="username">root</systemitem>
e poter così modificarli. Puoi usare il semplice editor
<command>ee</command>, ma alla lunga risulta più utile imparare
<command>vi</command>. C'é un eccellente tutorial su
@@ -483,7 +475,7 @@
<para>Per modificare un file, digita</para>
<informalexample>
- <screen>&prompt.root; <userinput>vi <replaceable>nomefile</replaceable></userinput></screen>
+ <screen>&prompt.root; <userinput>vi nomefile</userinput></screen>
</informalexample>
<para>Muoviti nel testo con i tasti freccia.
@@ -555,11 +547,11 @@
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command>/<replaceable>testo</replaceable></command></term>
+ <term><command>/testo</command></term>
<listitem>
<para>per spostare il cursore su <replaceable>testo</replaceable>;
- <command>/<keycap>Invio</keycap></command>
+ <command>/Invio</command>
per trovare la prossima occorrenza di
<replaceable>testo</replaceable>.</para>
</listitem>
@@ -574,7 +566,7 @@
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command><replaceable>n</replaceable>G</command></term>
+ <term><command>nG</command></term>
<listitem>
<para>per andare alla riga <replaceable>n</replaceable> del
@@ -603,7 +595,7 @@
<para>Fai un po' di pratica con <command>vi</command> nella tua directory
home creando un nuovo file digitando <command>vi
- <replaceable>nomefile</replaceable></command> e aggiungendo
+ nomefile</command> e aggiungendo
e cancellando del testo, salvando il file, e riaprendolo di nuovo.
<command>vi</command> è pieno di sorprese perché è
abbastanza complesso, e ti capiterà di digitare un comando che
@@ -618,10 +610,10 @@
<para>Ora puoi usare <command>cd</command> per andare in
<filename>/etc</filename>, <command>su</command> per diventare
- <username>root</username>, <command>vi</command> per modificare il file
+ <systemitem class="username">root</systemitem>, <command>vi</command> per modificare il file
<filename>/etc/group</filename>, e aggiungere un utente al gruppo
- <groupname>wheel</groupname> cosicché possa avere privilegi di
- <username>root</username>. Aggiungi solo una virgola e il nome di login
+ <systemitem class="groupname">wheel</systemitem> cosicché possa avere privilegi di
+ <systemitem class="username">root</systemitem>. Aggiungi solo una virgola e il nome di login
dell'utente alla fine della prima riga del file, premi
<keycap>Esc</keycap>, e usa <command>:wq</command> per salvare
il file su disco e uscire. La modifica ha effetto immediato. (Non hai
@@ -646,7 +638,7 @@
tutto sul file <filename>chmod.txt</filename> al posto di mostrare il
contenuto sullo schermo. Ora metti un dischetto formattato DOS nel
lettore, digita <command>su</command> per diventare
- <username>root</username>, e scrivi</para>
+ <systemitem class="username">root</systemitem>, e scrivi</para>
<informalexample>
<screen>&prompt.root; <userinput>/sbin/mount -t msdos /dev/fd0 /mnt</userinput></screen>
@@ -654,9 +646,9 @@
<para>per montare il floppy su <filename>/mnt</filename>.</para>
- <para>Ora (non hai più bisogno di essere <username>root</username>,
+ <para>Ora (non hai più bisogno di essere <systemitem class="username">root</systemitem>,
e puoi digitare <command>exit</command> per tornare ad essere l'utente
- <username>jack</username>) puoi andare nella directory in cui hai creato
+ <systemitem class="username">jack</systemitem>) puoi andare nella directory in cui hai creato
<filename>chmod.txt</filename> e copiare il file sul floppy
digitando:</para>
@@ -683,7 +675,7 @@
per i nastri, che cosa faccio?</quote>&mdash;la gente vorrà
sapere cosa mostra il tuo <command>dmesg</command>.</para>
- <para>Ora devi smontare il floppy (da <username>root</username>) per poter
+ <para>Ora devi smontare il floppy (da <systemitem class="username">root</systemitem>) per poter
togliere il disco</para>
<informalexample>
@@ -705,14 +697,13 @@
<filename>/var/spool/output</filename>. Se la tua stampante è su
<hardware>lpt0</hardware> (ciò che DOS chiama
<hardware>LPT1</hardware>), devi solo andare in
- <filename>/var/spool/output</filename> e (da <username>root</username>)
+ <filename>/var/spool/output</filename> e (da <systemitem class="username">root</systemitem>)
creare la directory <filename>lpd</filename> digitando: <command>mkdir
lpd</command>, se non è già presente. A quel punto la
stampante dovrebbe rispondere quando il sistema parte, e
<command>lp</command> o <command>lpr</command> dovrebbero mandare un
file alla stampante. Che il file venga stampato o meno è solo
- questione di configurazione, che è discussa nel <ulink
- url="&url.books.handbook;/index.html">Manuale di FreeBSD</ulink>.</para>
+ questione di configurazione, che è discussa nel <link xlink:href="&url.books.handbook;/index.html">Manuale di FreeBSD</link>.</para>
</sect1>
<sect1>
@@ -738,7 +729,7 @@
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command>rm <replaceable>nomefile</replaceable></command></term>
+ <term><command>rm nomefile</command></term>
<listitem>
<para>cancella <replaceable>nomefile</replaceable>.</para>
@@ -746,7 +737,7 @@
</varlistentry>
<varlistentry>
- <term><command>rm -R <replaceable>dir</replaceable></command></term>
+ <term><command>rm -R dir</command></term>
<listitem>
<para>cancella la directory <replaceable>dir</replaceable> e tutte le
@@ -772,7 +763,7 @@
<listitem>
<para>per cambiare la password dell'utente (o di
- <username>root</username>)</para>
+ <systemitem class="username">root</systemitem>)</para>
</listitem>
</varlistentry>
@@ -789,7 +780,7 @@
in <filename>/usr</filename> o nelle sue sottodirectory digitando</para>
<informalexample>
- <screen>&prompt.user; <userinput>find /usr -name "<replaceable>nomefile</replaceable>"</userinput></screen>
+ <screen>&prompt.user; <userinput>find /usr -name "nomefile"</userinput></screen>
</informalexample>
<para>Puoi usare <literal>*</literal> come identificatore universale in
@@ -811,12 +802,11 @@
<para>Dovresti ora avere gli strumenti necessari per girare nel sistema e
modificare i file, così da poter rendere tutto funzionante. Ci
sono un sacco di informazioni nel Manuale di FreeBSD (che è
- probabilmente sul tuo disco rigido) e sul <ulink
- url="&url.base;/it/index.html">sito web di FreeBSD</ulink>. Una
+ probabilmente sul tuo disco rigido) e sul <link xlink:href="&url.base;/it/index.html">sito web di FreeBSD</link>. Una
grande scelta di package e port è presente sul CDROM così
come sul sito web. Il manuale ti spiega come usarli
(prendi il package se esiste, con <command>pkg_add
- /cdrom/packages/All/<replaceable>nomepackage</replaceable></command>,
+ /cdrom/packages/All/nomepackage</command>,
dove <replaceable>nomepackage</replaceable> è il nome del file del
package). Il CDROM ha una lista di package e di port
con delle brevi descrizioni in <filename>cdrom/packages/index</filename>,
@@ -903,11 +893,11 @@
spazio dopo la barra.)</para>
<para>Potresti volere la versione più recente di &netscape;
- dal loro <ulink url="ftp://ftp.netscape.com/">sito FTP</ulink>.
+ dal loro <link xlink:href="ftp://ftp.netscape.com/">sito FTP</link>.
(&netscape; necessita dell'X Window System.) Ora c'é una versione
per FreeBSD, quindi dà un'occhiata in giro. Usa solo
- <command>gunzip <replaceable>nomefile</replaceable></command> e
- <command>tar xvf <replaceable>nomefile</replaceable></command> sul file,
+ <command>gunzip nomefile</command> e
+ <command>tar xvf nomefile</command> sul file,
sposta il binario in <filename>/usr/local/bin</filename> o qualche altro
posto in cui vengono tenuti i binari, esegui <command>rehash</command>, e
quindi aggiungi le seguenti linee a <filename>.cshrc</filename> in tutte
@@ -974,7 +964,7 @@ setenv XNLSPATH /usr/X11R6/lib/X11/nls</programlisting>
</step>
<step>
- <para>Da <username>root</username>, modifica
+ <para>Da <systemitem class="username">root</systemitem>, modifica
<filename>/etc/shells</filename>, aggiungendo una riga nel file per
la nuova shell, in questo caso
<filename>/usr/local/bin/tcsh</filename>, e salva il file.
@@ -991,13 +981,13 @@ setenv XNLSPATH /usr/X11R6/lib/X11/nls</programlisting>
<note>
<para>Può essere pericoloso cambiare la shell di
- <username>root</username> in qualcosa di diverso da
+ <systemitem class="username">root</systemitem> in qualcosa di diverso da
<command>sh</command> o <command>csh</command> su versioni più
recenti di FreeBSD e di &unix;; potresti non avere una shell
funzionante se il sistema entra in modalità singolo utente.
La soluzione è usare <command>su -m</command> per diventare
- <username>root</username>, che ti dà <command>tcsh</command> come
- shell di <username>root</username>, poiché la shell è
+ <systemitem class="username">root</systemitem>, che ti dà <command>tcsh</command> come
+ shell di <systemitem class="username">root</systemitem>, poiché la shell è
parte del tuo ambiente. Puoi rendere tutto ciò permanente
aggiungendo al tuo <filename>.tcshrc</filename> un alias con:</para>
<programlisting>alias su su -m</programlisting>
@@ -1017,8 +1007,8 @@ setenv XNLSPATH /usr/X11R6/lib/X11/nls</programlisting>
<command>tcsh</command>, ma ecco qui una linea da mettere nel tuo
<filename>.tcshrc</filename> che ti dirà quanti comandi hai
digitato, che ore sono, e in che directory
- ti trovi. Produce anche un <literal>></literal> se sei un
- utente normale e un <literal>#</literal> se sei <username>root</username>,
+ ti trovi. Produce anche un <literal>&gt;</literal> se sei un
+ utente normale e un <literal>#</literal> se sei <systemitem class="username">root</systemitem>,
ma <command>tcsh</command> lo farebbe in ogni caso:</para>
<para>set prompt = "%h %t %~ %# "</para>