aboutsummaryrefslogtreecommitdiff
path: root/it_IT.ISO8859-15/books/unix-introduction/history/chapter.sgml
blob: b618f2410c64a75eec0638e1de061debc2ccf9b3 (plain) (blame)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
<?xml version="1.0" encoding="iso-8859-15" standalone="no"?>
<!--
     The FreeBSD Italian Documentation Project

     $FreeBSD$
-->

<chapter id="history">
  <title>Storia di Unix</title>

  <para>1965 Bell Laboratory con la collaborazione del MIT e della General
    Eletric lavorano per la realizzazione di un nuovo sistema operativo,
    Multics, il quale vuole fornire, come principali caratteristiche,
    capacit multi-utente (multi-user), multi-processo (multi-processor)
    e un file system multi-livello (gerarchico)
    (multi-level file system).</para>

  <para>1969 AT&amp;T era infelice del progresso di Multics e abbandona il
    progetto.  Ken Thompson, Dennis Ritchie, Rudd Canaday e Doug McIlroy,
    alcuni programmatori dei Bell Lab che avevano lavorato nel progetto Multics,
    progettano e implementano su un PDP-7 la prima versione del file system Unix
    insieme ad alcune utility.  Il nome Unix  stato assegnato da parte
    di Brian Kernighan come gioco di parole su Multics.</para>

  <para>1 Gennaio 1970 Inizio di Unix.</para>

  <para>1971 Il sistema ora gira su un PDP-11 con 16 Kbyte di memoria, di cui
    8 Kbyte per i programmi utente, e con un disco di 512 Kbyte.</para>

  <para>Il suo primo reale impiego  come strumento di manipolazione
    del testo in esclusiva per il dipartimento dei Bell Lab.  Quel tipo di
    utilizzo giustifica ulteriormente la ricerca e lo sviluppo attraverso la
    programmazione di gruppo.  Unix attira i programmatori perch
     stato progettato con queste caratteristiche:</para>

  <itemizedlist>
    <listitem>
      <para>ambiente di programmazione;</para>
    </listitem>

    <listitem>
      <para>semplice interfaccia utente;</para>
    </listitem>

    <listitem>
      <para>semplici utility che possono essere combinate per realizzare potenti
        funzioni;</para>
    </listitem>

    <listitem>
      <para>file system gerarchico (ad albero);</para>
    </listitem>

    <listitem>
      <para>semplice interfacciamento con i dispositivi, in armonia con il
        formato dei file;</para>
    </listitem>

    <listitem>
      <para>sistema multi-utente e multi-processo;</para>
    </listitem>

    <listitem>
      <para>architettura indipendente e trasparente all'utente.</para>
    </listitem>
  </itemizedlist>

  <para>1973 Unix  riscritto prevalentemente in C, un nuovo linguaggio
    di programmazione sviluppato da Dennis Ritchie.  La codifica in questo
    linguaggio di alto livello diminuisce fortemente lo sforzo necessario per
    portare Unix su nuove macchine.</para>

  <para>1974 Thompson e Ritchie descrivono in una relazione pubblicata in un
    comunicato dell'ACM il nuovo sistema operativo Unix.  Unix genera
    entusiasmo nella comunit accademica che lo vede come un potente
    strumento di insegnamento per lo studio della programmazione di sistemi.
    Poich il decreto del 1956 impedisce ad AT&amp;T di
    commercializzare il prodotto, viene concessa una licenza
    all'Universit per scopi educativi e una per esistenza
    commerciale.</para>

  <para>1977 Ci sono circa 500 siti Unix nel mondo.</para>

  <para>1980 BSD 4.1 (software sviluppato da Berkeley).</para>

  <para>1983 SunOS, BSD 4.2, Sys V.</para>

  <para>1984 Ci sono circa 100.000 siti Unix che girano su differenti
    piattaforme hardware, con differenti capacit.</para>

  <para>1988 AT&amp;T e Sun Microsystem sviluppano System V Release 4 (SVR4).
    Questo sar in futuro implementato in UnixWare e Solaris 2.</para>

  <para>1993 Novell compra Unix da AT&amp;T.</para>

  <para>1994 Novell porta il nome <emphasis>UNIX</emphasis> a X/OPEN.</para>

  <para>1995 Santa Cruz Operation compra UnixWare da Novell.  Santa Cruz
    Operation e Hewlett-Packard annunciano lo sviluppo di una versione di Unix a
    64 bit.</para>

  <para>1996 International Data Corporation prevede che nel 1997 ci saranno 3
    milioni di sistemi Unix nel mondo.</para>
</chapter>